Nuvola alla banana

Ciao a tutti , come state ?

Noi abbastanza bene. Dicembre è arrivato e le giornate si fanno sempre più frenetiche . Siamo presi tra il lavoro, che in questo periodo cresce sempre a dismisura, le corse pre-natale e ovviamente i bambini, che più crescono e più chiedono attenzioni .

In questo articolo condividerò una ricetta semplicissima di merenda che mi è venuta in mente per conciliare le corse che faccio con Sophie quando va a tennis o a danza . In quei giorni siamo veramente a corto di tempo e per non proporle merende grasse o industriali ho deciso di optare per qualcosa di semplicissimo e fatto in casa, che può mangiare anche in auto con un semplice cucchiaino. Si tratta di una mousse al formaggio fresco e banana. La ricetta mi è stata ispirata dopo aver ricevuto la Box Dole che ringrazio di cuore !

La banana è un frutto che piace a tutti qui a casa e amiamo consumarlo per le sue numerose proprietà benefiche ovvero :

  • Alto contenuto di potassio che aiuta a ridurre la pressione arteriosa
  • Alto contenuto di potassio che aiuta a combattere lo stress
  • Ricca di vitamina B che aiuta a calmare il sistema nervoso
  • Contiene ferro ed è quindi particolarmente indicata in caso di anemia
  • Contiene zuccheri naturali che forniscono energia ” sana “
  • Contiene tante fibre che aiutano il transito intestinale

Torniamo a noi e alla mia ricettina ( semplice semplice a prova di mamma più impegnata ).

Per realizzare la mia nuvola alla banana occorre :

  • 100 grammi di banana Dole

  • 100 grammi di formaggio fresco ( tipo Quark )

  • Semi di mezza bacca di vaniglia

  • Qualche goccia di succo di limone

Come potete vedere la ricetta non prevede aggiunta di zucchero. Ho optato per la vaniglia per dare quel tocco dolciastro ma senza aggiungere zuccheri raffinati . Se i vostri figli preferiscono un risultato finale più dolce potete aumentare la dose di vaniglia.

Procedimento :

La prima cosa da fare è tagliare a rondelle la banana e inserirla nel mixer assieme a qualche goccia di limone. Frullare a media velocità per qualche secondo. Aprire la bacca di vaniglia e inserire metà dei suoi semi nel formaggio fresco. Prendere la banana frullata dal mixer e inserirla nella planetaria assieme al formaggio fresco e vaniglia. Montare il tutto con l’apposita frusta a bassa velocità per incorporare aria e avere quel meraviglioso effetto soffice.

Et voilà ! La nuvola alla banana è pronta. Basta inserirla in un vasetto con tappo ermetico e munirsi di cucchiaino !

Che ne pensate ???

 

Ho realizzato anche una seconda versione nella quale ho aggiunto delle fragole liofilizzate ( i miei bimbi ne vanno pazzi) al posto della vaniglia . E’ quindi una ricetta molto versatile e potete aggiungere qualsiasi altra frutta desiderate…..magari in una versione per un pubblico adulto ci vedrei bene dei petali di mandorle tostati al forno o della granella di nocciole .

 

 

Sperando che la ricettina sia stata di Vostro gradimento io vi saluto e vi invito ad andare subito nel meraviglioso Blog Dole Italia per scoprire tantissime altre ricettine e informazioni utili sui prodotti Dole e non solo ! <3

http://blog.dole.eu/it/

A prestoooooooooooooo !!!!!

Gusto in cucina, tradizione italiana

Ve lo confesso , pur mettendoci tutta la buona volontà del mondo , ci sono delle giornate in cui, presa dal tempo , non riesco proprio a portare a termine tutte le cose che mi sono prefissata .

In queste giornate spesso mi ritrovo a saltare i pasti e improvvisare il pranzo di Lorenzo Andreas che ancora non va all’asilo.

In passato mi ero affidata a cibi pronti ma vi dico la verità, non mi erano piaciuti per niente.

Quando ho scoperto Gusto in Cucina mi sono ricreduta e ho potuto tirare un sospiro di sollievo.

Sapere che li, in dispensa, ci sono dei piatti pronti e buoni che posso tirare fuori in quelle giornate in cui non ho tempo di cucinare nulla è diventato fondamentale e mi evita uno stress enorme.

Si tratta di piatti realizzati con immensa attenzione, nel rispetto della tradizionale cucina Italiana e con ingredienti di qualità .

Tutti i piatti proposti da Gusto in Cucina sono realizzati con poco sodio e senza conservanti.

Una particolarità di questi prodotti è che non vanno conservati in freezer ma bensì a temperatura ambiente. Si conservano fino a 12 mesi !!!!

L’azienda propone sul mercato ben 27 piatti differenti che sono ideali sia per le persone impegnate come me sia come cibo da asporto per esempio per l’ufficio dove basta un semplice microonde per scaldarli in pochissimi minuti.

 

Ora vediamo nello specifico i piatti che ho ricevuto :

  • Fettuccine all’uovo ai funghi tartufati
  • Penne al pomodoro e basilico
  • Polpettine di carne al sugo
  • Lasagne alla bolognese

Il primo piatto che ho assaggiato sono state le fettuccine all’uovo ai funghi tartufati.

Un enorme punto positivo di questo piatto e che lo accomuna poi anche al piatto di penne al pomodoro è il fatto che la pasta e il sugo vengano forniti separatamente. E’ un punto fondamentale perchè trattandosi di prodotti che si conservano a temperatura ambiente si evita di avere una pasta molto asciutta e con pochissimo condimento. Il sugo viene fornito in una busta a parte e va aggiunto solo al momento della cottura.

Questo piatto può essere preparato sia in microonde che in padella e ci vogliono meno di 3 minuti. La porzione è di circa 300 grammi ed è una mono porzione bella abbondante.

Le fettuccine sono saporite, il condimento ricco e dal gusto deciso. Devo dire che ne sono rimasta molto soddisfatta.

Penne al pomodoro e basilico

Come vi ho spiegato prima anche in questo caso il sughetto viene fornito in una busta a parte e va aggiunto solo al momento della cottura. Le modalità di preparazione sono medesime alle fettuccine.

Si tratta di un piatto semplice ma veramente eccellente. Il sugo da proprio l’idea del buon sugo fatto in casa e basta una spolverata di parmigiano per esaltarne il sapore e ricreare così un piatto buono e gustoso .

Come potete vedere dalla foto la porzione è bella abbondante.

Et voilà, credo che il risultato finale parli da se !

 

Terzo piatto che abbiamo assaggiato sono le polpettine di carne al sugo. Questa volta lo dico al plurale perchè le ho mangiate assieme a Lorenzino 🙂

In questo caso polpettine e sugo sono nella stessa vaschetta.

Come per gli altri piatti è possibile scaldarlo sia al microonde che in padella. Io le ho scaldate in padella 🙂

 

Le polpettine sono molto saporite e il sughetto fa si che restino molto tenere e si sciolgano praticamente in bocca. Il piccolino di casa le ha apprezzate accompagnate con un pochino di pasta visto che il sugo era bello abbondate e ideale per condire anche la sua pastina.

 

Ultimo piatto che abbiamo potuto testare sono le lasagne alla bolognese.

Le lasagne o il pasticcio come lo chiamiamo noi qui a casa è un piatto in grado di accontentare tutti, grandi e piccini .

C’è quello che va a caccia della carne, quello che invece ama sentire la pasta sotto i denti e quello che le ama e basta e ne mangerebbe teglie intere !!! 🙂

E’ il classico piatto della domenica che vorremmo concederci più spesso ma che magari spesso non facciamo perchè siamo spesso soli in casa e non ci va di trascorrere troppo tempo in cucina.

In queste circostanze le lasagne Gusto in Cucina sono perfette per togliersi un gustoso sfizio .

Pronte in 120 secondi al microonde o 10 minuti di forno tradizionale sono super ricche e di una bontà unica.

In conclusione…..

Su 4 piatti testati tutti e 4 hanno soddisfatto le mie aspettative ed il mio gusto. Ho apprezzato il fatto che per i piatti di pasta il sugo venisse confezionato a parte per evitare di proporre piatti troppo asciutti e di poco sapore . Ideali per quelle giornate in cui c’è poco tempo o poca voglia di cucinare .

Se desiderate ricevere maggiori informazioni su tutta la gamma di prodotti Gusto in Cucina potete :

Io vi saluto e vi do appuntamento a prestissimo sempre qui nel blog !

 

 

Rocce golose cocco-praliné

La ricetta che vi propongo oggi è di una semplicità disarmante.

Se vi dovesse capitare di avere ospiti improvvisi, amichetti dei vostri figli per merenda o perchè no una fame improvvisa di qualcosa di dolce questa è la ricetta che fa per voi.

Mi sono sempre sentita dire che è di origine Belga ma vi confesserò che non ho mai capito il perchè…. il mio paese non è proprio famoso per la produzione di cocco ! 🙂

Detto questo io ho aggiunto 2 ingredienti che si usano moltissimo lassù e che scoprirete subito leggendo la lista degli ingredienti necessari per la realizzazione di questi sfiziosi dolcetti .

Ingredienti necessari :

  • 90 grammi di albumi ( circa 3 uova )

  • 120 grammi di zucchero cassonade ( zucchero di canna finissimo )

  • 100 grammi di cocco rapé

  • 50 grammi di praliné ( mix di mandorle, nocciole e altra frutta a guscio tritata grossolanamente ) . Se non avete questo ingrediente potete aggiungere 50 grammi di cocco e verranno buonissimi uguale.

Procedimento :

Il procedimento è veramente semplicissimo. Basta mescolare assieme tutti gli ingredienti cercando di amalgamare bene l’albume.

Una volta ottenuto un composto omogeneo metterlo in una sac a poche e realizzare piccoli dolcetti di forma regolare.

Infornare a 200 gradi per 15/20 minuti circa .

Et voilà ! Ecco pronte le mie sfiziose rocce !!!

Sagra – Bassa Acidità –

L’olio di oliva è sicuramente uno dei prodotti che maggiormente utilizziamo in cucina. Ne esistono moltissimi e non è sempre facile trovare quello giusto.

Sapevate che per valutare la qualità di un olio è fondamentale conoscere il suo grado di acidità? Proprio così….più è bassa l’acidità di un olio e più questo è di qualità !

Un olio con una bassa Acidità è garanzia di olive sane e frante immediatamente dopo la raccolta – di solito entro 24 ore- sinonimo quindi di un processo produttivo curato e seguito con attenzione in tutte le sue fasi

Sagra è indubbiamente precursone nella produzione e vendita di olio a bassa acidità perchè il ” Sagra Bassa Acidità” è presente sul mercato già dai primissimi anni 90. Quella volta nessuno conosceva questo concetto e il brand è stato innovativo e all’avanguardia anticipando tutti.

Sagra non solo assicura al consumatore un olio a bassa acidità ma assicura anche un olio 100% italiano.

Guardate il suo colore verde ricco di riflessi dorati, pare quasi qualcosa di prezioso :

Vorrei potervi trasmettere anche l’odore e il sapore attraverso il mio articolo…. E’ un olio dal sapore medio/intenso, si sente benissimo l’oliva verde ma non è troppo forte e quindi ideale per tutti i palati anche quelli più delicati. Il mio personale consiglio è di utilizzarlo a freddo per esaltare i cibi .

Guardate per esempio alcuni piatti che ho preparato assieme a Sagra Bassa acidità :

 

Tutte le info su questo eccellente olio qui —> http://l12.eu/sagrabassaacidita-2085-au/BKTYJI0AL32X1KP0V4DH

 

 

La Fabbrica delle Caramelle

Buon pomeriggio a tutti e ben ritrovati ! Come state ?

In questo articolo ho il piacere di presentarvi un gioco che ha entusiasmato le mie due bimbe e…..me ! 🙂

Si tratta della Fabbrica delle Caramelle Lisciani Giochi.

Se mi seguite sicuramente conoscete già questo brand e avrete letto i miei precedenti articoli in merito ( mmmmmmmm…..interrogazione sorpresa ! Quali altri giochi abbiamo testato io e le bimbe ????? forza forza vediamo chi è attento ! lasciate le risposte nei commenti ! 🙂 ) .

Tralascio quindi dettagli e passo subito al sodo presentandovi il protagonista di questo articolo ovvero la Fabbrica delle Caramelle.

 

La fabbrica delle caramelle è un vero e proprio laboratorio di cucina. Nella confezione si trova tutto l’occorrente per realizzare succulenti dolcetti come lecca lecca, gelatine e caramelle. Come tanti altri giochi Lisciani della gamma I’m a Genius questo kit permette ai bambini di capire come vengono realizzati certi prodotti  ed in questo caso specifico le caramelle.

Vediamo assieme nel dettaglio il contenuto della confezione :

  • Manuale del pasticcere composto da 15 coloratissime pagine che riportano non solo ricette ma anche informazioni utili sul mondo delle caramelle
  • alzatina coloratissima in cartone e supporti sagomati per la presentazione dei dolcetti
  • due bustine di amido alimentare da 60 grammi
  • una bustina di pectina alimentare da 10 grammi
  • una bustina di gelatina alimentare da 10 grammi
  • pirottini
  • cannucce
  • stecchini per lecca lecca
  • vaschetta in plastica
  • termometro da cucina

La fabbrica delle Caramelle Lisciani è adatta a bambini di età compresa tra gli 8 e i 12 anni.

Mi sento però di dire che con la supervisione di un adulto è utilizzabile anche da bambini più piccoli. Mia figlia grande ha quasi 6 anni ed è stata in grado di preparare alcuni dolci con molta facilità . La piccolina di due invece ha aiutato a mescolare qualche composto e ha avuto un ruolo fondamentale da…..assaggiatrice ufficiale 🙂

Il prezzo :

Il prezzo di vendita varia a seconda della piattaforma di acquisto. Dopo svariate ricerche ho notato che oscilla tra i 24.95 e i 19.90 miglior prezzo offerto su amazon.  E’ un prezzo abbordabile e ragionevole se si considera anche il solo prezzo del termometro da cucina in dotazione.

Finiti i dettagli ” tecnici ” che ne dite di passare al lato pratico e di vedere cosa abbiamo cucinato io e le bimbe ???????????

Per non smentirci abbiamo inaugurato questo gioco cucinando le fantastiche gelatine alla frutta 🙂 Nel libricino la ricettina da seguire è semplicissima e bastano pochi ingredienti da aggiungere per dar vita a una miriade di coloratissime gelatine.

Nel nostro caso abbiamo deciso di optare per due diversi gusti : lampone e albicocca. Sophie ha preparato assieme a me quelle all’albicocca e Anais quelle al lampone.

Ovviamente i succhi o le polpe di frutta vanno aggiunte e non sono incluse nella confezione. Stessa cosa per gli stampini dove si fanno raffreddare le gelatine. Potete utilizzare quelli che desiderate. Noi ne abbiamo tantissimi in casa :

Abbiamo trascorso dei momenti di condivisione e allegria tutte assieme e dopo qualche ora di attesa in frigo ecco il risultato ! Cosa ve ne pare ?????

Presentate sull’alzatina fornita nel kit sono veramente super belle. Dispiace quasi addentarle !

Entrambe le bimbe le hanno apprezzate moltissimo ed è stato difficile lasciarne qualcuna per il papà 🙂

Bene, speriamo di essere state esaurienti nel presentarvi questo gioco 🙂 se volete visionare la scheda tecnica fornita dal Brand o dare una occhiata a tutti gli altri meravigliosi Lisciani non vi resta che connettervi al sito :

o alla pagina Facebook :

 

Per acquistare invece La Fabbrica delle Caramelle al miglior prezzo di mercato ( 19.90 ) potete farlo semplicemente da amazon cliccando —- > qui 

Io e le mini blogger vi salutiamo e vi diamo appuntamento a prestissimo sempre qui nel blog ! Un caloroso abbraccio a tutti !

 

 

 

I muffin di Anais

Buon pomeriggio a tutti.

Nell’articolo di oggi vi posto una ricettina semplicissima di muffins che ho realizzato con la piccola di casa Anais.

Abbiamo fatto la spesa assieme e le ho chiesto con cosa desiderasse cucinare i muffins e lei mi ha risposto : cioccolato e mandorle e così da ora in poi questa sarà la sua personalissima ricettina….alla quale ho però aggiunto il mio personale tocco 🙂 una grattugiata di fava di tonka 🙂

Vediamo innanzitutto gli ingredienti necessari per realizzare 12 muffins :

  • 125 grammi di farina
  • 100 grammi di zucchero bianco
  • 1 uovo medio
  • 80 ml di latte scremato
  • 60 grammi di gocce di cioccolato
  • 25 grammi di mandorle a scaglie
  • 40 grammi di burro
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • un cucchiaio di vaniglia liquida di buona qualità
  • 1 grattugiata di fava di tonka se disponibile
  • pirottini per muffins

PROCEDIMENTO :

Mescolate gli ingredienti secchi in una ciotola ( farina, zucchero , lievito, cioccolato, mandorle e tonka ) e ingredienti liquidi in un’altra ciotola ( uova, latte , vaniglia e burro sciolto ) . Abbiate l’accortezza di tenere qualche scaglia di mandorla per la decorazione. Quando grattugiate la fava di tonka nella preparazione secca mettetene molto poca perchè ha un sapore molto potente e deciso. Usate una grattugia sottilissima per non lasciare residui che potrebbero risultare sgradevoli in bocca.

Unite il composto liquido e quello solido assieme e mescolate bene fino ad ottenere una preparazione omogenea.

Versate un cucchiaio di impasto in ogni pirottino e guarnite con qualche scaglia di mandorla. Infornate a 180° per 15 minuti circa.

Ed eccoli pronti ! Anais ne ha subito preso uno e lo ha divorato quindi….sono buoni ! 🙂

 

 

 

Bavarese al caffè

Miei carissimi lettori ben ritrovati finalmente ! 🙂

Qui il tempo scorre talmente tanto veloce che a volte è quasi impossibile trovare tempo per passare nel blog….

Ora però i bimbi stanno facendo la nanna e io posso scrivervi la ricettina che vi avevo anticipato in pagina…. ricettina della Bavarese al caffè.

Vediamo assieme gli ingredienti necessari :

  • 2 uova

  • 100 grammi di zucchero

  • 50 grammi di farina

  • 250 ml di panna fresca

  • 8 grammi di gelatina in fogli

  • 500 ml di latte intero

  • 100 ml di caffè Cutelli

  • 1 bustina di vanillina

  • 1 tavoletta di cioccolato al latte

E’ una ricetta molto classica io l’ho variata leggermente nella presentazione. L’ho infatti servita in mezze sfere di cioccolato che ho creato semplicemente facendo sciogliere una tavoletta di cioccolato a bagno maria che ho poi versato negli stampi in silicone e fatto prendere in frigo il tempo della preparazione della bavarese.

Non pensate che lo stampo sia sporco 🙂 prima di versare il cioccolato ho messo dello zucchero pailettato rosa per stupire le bambine …… 🙂 con il calore del cioccolato ovviamente si è sciolto e non si vede sulla ma ci ho provato !

Passiamo ora alla preparazione della bavarese.

La prima cosa da fare è mettere i fogli di gelatina in una scodella di acqua fredda per farli ammorbidire.

In seguito mettete in una casseruola le uova assieme allo zucchero e la vanillina. Sbattete energicamente fino a montare il composto. Unite ora la farina e continuate a mescolare con energia. Riscaldate il latte ed unitelo al composto di uova, zucchero e farina. A questo punto accendete la fiamma e continuando a mescolare portate a bollore la crema . Capirete che è pronta quando inizierà ad addensarsi .

Strizzate la gelatina e fatela sciogliere in 100 ml di Caffè Cutelli caldissimo. Questa particolare miscela di caffè, intensa ed aromatica è perfetta per dare a questo dolce un sapore deciso ma equilibrato. Unite il caffè con la gelatina sciolta alla crema.

Ultima tappa è quella di montare la panna ed aggiungerla alla crema al caffè mescolando delicatamente dall’alto verso il basso.

La vostra bavarese è pronta ! Non vi resta che versarla nelle scocche di cioccolato ( non toglietele dallo stampo in silicone , lasciatele con la bavarese all’interno così manterranno una forma perfetta ) e lasciate prendere in frigorifero per 3/4 ore…..

Et voilà il risultato finale !

Rigatoni di Gragnano IGP Le Nostre Stelle all’amatriciana con Pecorino di Pienza Semistagionato Le Nostre Stelle

Buongiorno carissimi amici !

In questo articolo vi presento una ricetta gustosissima ispirata e creata dai prodotti ”  Le Nostre Stelle ” Eurospin.

Questa particolare gamma di prodotti è dedicata alle eccellenze gastronomiche : Pascoli Italiani, Land, Tre Mulini e molti altri .

Prodotti italiani per soddisfare i palati più esigenti ma senza prosciugare il portafogli.

Veniamo al sodo con la ricetta appositamente selezionata per voi :

Rigatoni Pasta di Gragnano IGP Le Nostre Stelle all’amatriciana con Pecorino di Pienza Semistagionato Le Nostre Stelle

Ingredienti necessari :

Procedimento :

In un sautè mettere il guanciale tagliato a listarelle, l’aglio e il pizzico di peperoncino, senza aggiungere altri grassi di cottura. Una volta che il guanciale sarà diventato croccante, aggiungere
i pomodorini battuti al coltello. In una pentola tuffare i rigatoni in acqua bollente leggermente salata. Fare andare la salsa lentamente, cercando di portarla a cottura nel momento stesso in cui i rigatoni saranno pronti. Aggiustare di sapore con un pizzico di pepe nero. Scolare la pasta, saltarla con la salsa, aggiungendo il pecorino un po’ alla volta.

 

Se vi ho fatto venire l’acquolina in bocca vi invito a  :

  • Scoprirne di più sui prodotti ” Le Nostre Stelle ” cliccando –> qui 

  • Visionare il video che segue

 

Presentazione di Marcello Leoni from Eurospin Italia on Vimeo.

Crackers al pomodoro

Ciao a tutti !

Visto il successo della fotografia postata sulla mia pagina facebook ho deciso di pubblicarvi la ricettina dei crackers al pomodoro fatti in casa.

Come vi ho spiegato l’ho letteralmente copiata da un gruppo dove vengono pubblicate ricette per il celebre Bimby ( che io non posseggo ) perchè trovavo fosse fattibile anche senza e così è stato 🙂

Ingredienti necessari :

  • 150 grammi di farina

  • 70 grammi di burro

  • 45 grammi di passata di pomodoro

  • 20 grammi di parmigiano reggiano grattugiato

  • 5 grammi di sale

Procedimento

Lavorate con le mani il burro ammorbidito assieme a 130 grammi di  farina . Aggiungete la passata di pomodoro , il parmigiano e il sale e continuate ad impastare fino al raggiungimento di una pasta liscia ed omogenea. Ho messo appositamente meno farina all’inizio per poter utilizzare i 20 grammi rimanenti man mano che impastavo visto che lavorando a mano l’impasto risultava un pochino appiccicoso . Se avete una planetaria potete inserire tutto nella planetaria e lasciar impastare con l’apposito gancio per circa 5 minuti .

Lasciar riposare la pasta ottenuta circa 30 minuti .

Preriscaldare il forno a 170 gradi .

Formare dei crackers della forma desiderata ( come vedrete in foto io mi sono ispirata ai famosi ritz e ho utilizzato uno stampo per biscottini ). Bucherellare la superficie con una forchetta per evitare che si gonfino in cottura .

Infornare per circa 20 minuti .

Et…voilà ! Ecco il risultato finale :

 

Polenta Valsugana

Miei carissimi amici ben ritrovati .

In questo nuovo articolo vorrei parlarvi di un prodotto che mi sta molto a cuore e che consumo in grandi quantità, perchè capace di accontentare i palati di tutti in famiglia.

Si tratta della polenta….

Si , so già cosa mi direte…… La polenta è una pietanza invernale e pesante che di solito si consuma al nord accompagnata da carne o ragù…..

Amici miei mi spiace smentirvi ma non è assolutamente così ! La polenta in realtà è leggera e sana ( appena 1.2% di grassi per 100 grammi di prodotto ) e può essere declinata in centinaia di ricette anche molto estive e leggere !

Brand Leader di questo prodotto è sicuramente Polenta Valsugana, brand storico che si sta letteralmente rinnovando per far capire al suo pubblico quanto sia versatile la polenta .

Oltre alla classica polenta gialla, che tutti conoscete, Polenta Valsugana ha lanciato anche una versione 100 % integrale e una versione ai 5 cereali !

Preparare la polenta è semplice e veloce e in solo 8 minuti avrete l’ingrediente giusto per aperitivi, cene o stuzzichini di ogni genere. Immaginatela tagliata a cubetti , o in forme particolari…. basta veramente poco per renderla la regina della tavola !

Date per esempio una occhiata a questa ricetta :

Un succulento parallelepipedo di polenta accompagnato da diverse salsine ! Un aperitivo diverso e molto originale non trovate ? Indubbiamente molto più leggero delle classiche patatine fritte ….

Scoprite la ricetta completa —> qui 

 

Io sono sicura di avervi incuriositi con queste proposte diverse dal solito . Se volete maggiori informazioni su Polenta Valsugana potete cliccare —> qui . Se invece volete andare a dare un’occhiata a tutte le ricette proposte a base di Polenta Valsugana cliccate —> qui