Gelatina in fogli Vs Agar Agar

Quando si ha la necessità di gelificare un elemento o di addensare creme o altri composti per dargli maggiore tenuta spesso si ricorre alla gelatina.

Solitamente nota come colla di pesce viene venduta sotto forma di fogli trasparenti che fanno messi a mollo in acqua fredda prima di poter essere utilizzati e fatti sciogliere a caldo nel composto desiderato .

Questo prodotto è di origine animale e potrebbe non essere ideale per chi segue diete che non includono prodotti animali.

Da qualche anno ho scoperto in commercio una validissima alternativa di origine vegetale che si chiama Agar Agar.

Continue reading “Gelatina in fogli Vs Agar Agar”

Cheescake caramello/cioccolatosa

La ricetta di oggi è tutt’altro che dietetica ! Vi avviso subito ! Però ogni tanto bisogna concedersi qualche pausa goduriosa e per me non c’è niente di meglio di un buon dolce fatto in casa.

Vediamo quindi assieme come preparare la mia cheescake al caramello e cioccolato .

Ingredienti necessari per la realizzazione :

Per la base :

  • 75 Grammi di burro sciolto

  • 12 cookies al cioccolato

Per la crema :

  • 350 grammi di cream cheese

  • 300 grammi di cioccolato bianco

  • 200 ml di panna da montare

  • 300 grammi di caramello

  • succo di mezzo limone

  • 1 cucchiaio abbondante di agar agar

  • cioccolato bianco in pezzi a piacere

Per la decorazione :

  • scaglie di cioccolato q.b

Continue reading “Cheescake caramello/cioccolatosa”

Cestini di Frico Friabile

La ricetta che vi propongo oggi è veramente semplicissima ma vi permetterà di presentare i vostri piatti in maniera elegante e diversa.

Se mi seguite sui social avrete sicuramente visto foto di alcuni dei miei piatti serviti in appetitosi cestini di frico friabile e finalmente mi sono decisa a mostrarvi come li faccio.

Per realizzarli vi servirà un solo ingrediente : Parmigiano Grattugiato !

A questo ingrediente di base si può aggiungere altro come per esempio un trito di erbette, del prosciutto cotto o crudo, dello speck, dei funghi, l’importante è sempre frullare tutto e ottenere una polvere omogenea prima di procedere con la realizzazione dei cestini.

Nella versione di oggi io ho aggiunto del prosciutto crudo.

Ho calcolato 4 cucchiai abbondanti di parmigiano per ogni persona che ho frullato assieme a 5 fette di prosciutto crudo.

Ecco ciò che ho ottenuto :

Ed ora la realizzazione dei cestini :

Far scaldare per bene una padella anti aderente. Disporre 4 cucchiai abbondanti di parmigiano grattugiato in padella e aspettare che si asciughi . Non fate asciugare troppo o il risultato finale sarà troppo secco e poco gradevole…..

Staccare delicatamente il frico dalla padella ed adagiarlo su una ciotolina capovolta per dargli la forma di un cestino :

Continue reading “Cestini di Frico Friabile”

I miei cioccolatini con sorpresa

Ciao a tutti !

La ricetta di oggi è incredibilmente semplice e vi permetterà di realizzare cioccolatini con ripieno goloso direttamente a casa ! Ideali per stupire amici e parenti duranti occasioni speciali o per accompagnare un buon tè caldo mentre si chiacchiera con le amiche questi cioccolatini possono poi essere personalizzati a seconda dei propri gusti personali.

Per realizzare circa 50 cioccolatini avrete bisogno di :

  • 200 grammi di cioccolato bianco

  • 200 grammi di cioccolato fondente

  • creme varie per il ripieno

  • termometro da cucina

  • stampi in silicone per cioccolatini

La prima cosa da fare è sciogliere il cioccolato e temperarlo. Questa particolare tecnica vi permetterà di ottenere cioccolatini brillanti e perfetti.

Visto che i cioccolatini verranno realizzati in 3 step io vi consiglio di sciogliere e temperare prima il cioccolato fondente e poi in un secondo momento quello bianco.

Tagliate il cioccolato in cubetti e fatelo sciogliere a bagnomaria fino a raggiungere una temperatura di 50 gradi . ( anche 45 vanno bene l’importante è stare tra i 45 e i 50 gradi ) .

Una volta raggiunta questa temperatura togliete il cioccolato dal fuoco e mescolatelo con una marisa per farlo scendere di temperatura. Dovete riportarlo ad una temperatura di 26/28 gradi.

Ultima fase riportate il cioccolato a bagnomaria per farlo tornare ad una temperatura di 30/31 gradi . Toglietelo immediatamente dal fuoco appena raggiunge la temperatura che vi ho indicato.

Riempite tutti gli stampini per 1/3 e mettete il cioccolato a cristallizzare in frigorifero .

Una volta cristallizzato procedete a riempire per un altro terzo gli stampini con le creme che preferite e che avete in casa. Io in questo caso ho usato della pasta di pistacchi, del caramello al burro salato ( non vi dico che bontà ) e della marmellata ai frutti di bosco.

Continue reading “I miei cioccolatini con sorpresa”

Pesto di pistacchi a modo mio

Buongiorno a tutti e ben ritrovati !

La ricetta che vi propongo oggi è veramente molto semplice.

Si tratta di un pesto di pistacchi ( realizzato a modo mio ovvero espresso) accompagnato da gamberetti.

Ingredienti necessari per 3 persone :

  • 75 grammi di pistacchi ( non salati )
  • 25 grammi di pinoli
  • 25 grammi di grana padano
  • 1 spicchio d’aglio piccolino
  • 50 grammi di olio evo
  • 2 cucchiai di acqua
  • 2 foglie di basilico
  • sale / pepe
  • 1 acciuga
  • 150 grammi di gamberetti
  • code di mazzancolle a piacere 

Continue reading “Pesto di pistacchi a modo mio”

Tutto quello che c’è da sapere sulle Cozze

Abbiamo tutti nel cuore un piatto speciale che ci fa pensare alla nostra infanzia e ci fa viaggiare indietro nel tempo. E quando lo riproduciamo e iniziamo ad avvertire ” quel ” profumo inevitabilmente veniamo catapultati in un mix di sensazioni che oscillano tra nostalgia e felicità. 

Vi potrà sembrare assurdo, lo so, ma il vero piatto che mi riporta indietro negli anni e mi fa tornare bambina sono le cozze. 

Nata in Belgio, dove le cozze sono il vero e proprio piatto nazionale , me lo sono ritrovato in tavola fin da piccolissima, accompagnato da dorate e croccanti patatine fritte.

Ricordo alla perfezione il modo di prepararle della mia adorata nonna e ogni volta che tornavo in Belgio a farle visita sapeva che doveva preparami almeno 2 kg di profumatissime ” Moules Mariniéres ” , ricetta che vi presenterò in questo articolo.

Prima di andare a scoprire questo piatto legato alla mia infanzia vorrei svelarvi qualche piccola curiosità che magari non sapete su questi molluschi che tanto adoro. 

Lo sapevate che c’è una stagione ideale per degustare le cozze migliori ?

Forse non tutti sanno che le cozze ( quelle buone ) non si trovano tutto l’anno . Mi è stato tramandato dai miei cari che i mesi ideali per mangiare le cozze più saporite e succose sono i mesi che in versione francese posseggono una R al loro interno ovvero :

JanvieR —> gennaio
FévrieR —> febbraio
MaRs –> marzo
AvRil –> aprile
SeptembRe –> settembre
OctobRe –> ottobre
Novembre –> Novembre
Décembre –> dicembre

E’ vero che ormai, grazie agli allevamenti ,le cozze si trovano tutto l’anno ma fidatevi degli esperti. Se volete assaporare le migliori mangiatele nei mesi che vi ho indicato !

Non sapete come mi sentivo quando tornavo in Belgio nei mesi di luglio/agosto e aspettavo impaziente di poter mangiare le cozze….ogni volta nonna mi ribadiva ” non è stagione !!!! ” e io ci rimanevo malissimo ! 🙁 🙁 🙁 

 

Come si riconosce se una cozza è buona ?

Quando acquistate delle cozze ricordate sempre di buttare immediatamente tutte quelle che hanno il guscio danneggiato o rotto. Se sono aperte non sono necessariamente cattive ed esiste un piccolo test che si può fare per capire se la cozza è mangiabile o no. Immergete la cozza sospetta in un bicchiere d’acqua, se cade a fondo del bicchiere è buona se invece galleggia buttatela immediatamente.

Altro piccolo accorgimento che dovete tenere sempre presente è quello di buttare SEMPRE tutte le cozze che non si aprono durante la cottura. Non forzatene mai l’apertura !!!!

Le cozze si mangiano con la forchetta o con il cucchiaio ?

Nessuno dei due miei cari ! Per mangiare le cozze non occorrono posate ! Il trucco sta nel raccogliere il mollusco con il guscio di un’altra cozza 🙂 

 

Qual’è il modo migliore per cucinare le cozze ?

Ci sono decine e decine di ricette per cucinare le cozze. La più tradizionale per me è quella che è legata alla mia terra ovvero la ricetta delle ” Moules Mariniéres ” ricetta semplicissima da riprodurre . Sono altrettanto buone numerosissime varianti come le cozze con la panna, le cozze al curry, le cozze con la pancetta o il chorizo ( queste le versioni nordiche ) o per quanto riguarda le versioni più mediterranee la famosissima pepata di cozze o le cozze in guazzetto. 

 

Oggi vi propongo la ricetta delle Cozze alla Marinara.

Ingredienti necessari ( a persona ) :

  • 1 kg di cozze a persona
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota ( è facoltativa, io ormai sono solita usarla )
  • 250 ml di vino bianco secco
  • burro
  • 1 spicchio d’aglio

Procedimento :

Grattate alla perfezione le cozze ed eliminate quelle danneggiate.

In una pentola mettete una noce di burro e fate rosolare la cipolla e l’aglio tagliati sottili.

Bagnare la cipolla con il vino bianco e aggiungere il sedano e la carota tagliati a tocchetti e il prezzemolo.

Versare le cozze sulla preparazione e mescolare con cura. Coprire e attendere 10 minuti. Controllare che le cozze siano aperte e spegnere il fuoco.

Et voilà . Le cozze sono pronte per essere degustate e servite ! Da buona belga ovviamente vi consiglio di servirle con patatine fritte croccanti che potrete inzuppare nel sughetto delle cozze…..mamma mia che bontà !!!!!

Dalla foto non si capisce ma sono succosissime ! Saporitissime ! Uno spettacolo insomma ! 

Sperando di aver fatto cosa gradita condividendo parte della mia storia con voi attendo nei commenti le vostre ricettine a base di cozze !

Vi saluto e vi do appuntamento a prestissimo sempre qui nel blog !

 

Nuvola alla banana

Ciao a tutti , come state ?

Noi abbastanza bene. Dicembre è arrivato e le giornate si fanno sempre più frenetiche . Siamo presi tra il lavoro, che in questo periodo cresce sempre a dismisura, le corse pre-natale e ovviamente i bambini, che più crescono e più chiedono attenzioni .

In questo articolo condividerò una ricetta semplicissima di merenda che mi è venuta in mente per conciliare le corse che faccio con Sophie quando va a tennis o a danza . In quei giorni siamo veramente a corto di tempo e per non proporle merende grasse o industriali ho deciso di optare per qualcosa di semplicissimo e fatto in casa, che può mangiare anche in auto con un semplice cucchiaino. Si tratta di una mousse al formaggio fresco e banana. La ricetta mi è stata ispirata dopo aver ricevuto la Box Dole che ringrazio di cuore !

La banana è un frutto che piace a tutti qui a casa e amiamo consumarlo per le sue numerose proprietà benefiche ovvero :

  • Alto contenuto di potassio che aiuta a ridurre la pressione arteriosa
  • Alto contenuto di potassio che aiuta a combattere lo stress
  • Ricca di vitamina B che aiuta a calmare il sistema nervoso
  • Contiene ferro ed è quindi particolarmente indicata in caso di anemia
  • Contiene zuccheri naturali che forniscono energia ” sana “
  • Contiene tante fibre che aiutano il transito intestinale

Torniamo a noi e alla mia ricettina ( semplice semplice a prova di mamma più impegnata ).

Per realizzare la mia nuvola alla banana occorre :

  • 100 grammi di banana Dole

  • 100 grammi di formaggio fresco ( tipo Quark )

  • Semi di mezza bacca di vaniglia

  • Qualche goccia di succo di limone

Come potete vedere la ricetta non prevede aggiunta di zucchero. Ho optato per la vaniglia per dare quel tocco dolciastro ma senza aggiungere zuccheri raffinati . Se i vostri figli preferiscono un risultato finale più dolce potete aumentare la dose di vaniglia.

Procedimento :

La prima cosa da fare è tagliare a rondelle la banana e inserirla nel mixer assieme a qualche goccia di limone. Frullare a media velocità per qualche secondo. Aprire la bacca di vaniglia e inserire metà dei suoi semi nel formaggio fresco. Prendere la banana frullata dal mixer e inserirla nella planetaria assieme al formaggio fresco e vaniglia. Montare il tutto con l’apposita frusta a bassa velocità per incorporare aria e avere quel meraviglioso effetto soffice.

Et voilà ! La nuvola alla banana è pronta. Basta inserirla in un vasetto con tappo ermetico e munirsi di cucchiaino !

Che ne pensate ???

 

Ho realizzato anche una seconda versione nella quale ho aggiunto delle fragole liofilizzate ( i miei bimbi ne vanno pazzi) al posto della vaniglia . E’ quindi una ricetta molto versatile e potete aggiungere qualsiasi altra frutta desiderate…..magari in una versione per un pubblico adulto ci vedrei bene dei petali di mandorle tostati al forno o della granella di nocciole .

 

 

Sperando che la ricettina sia stata di Vostro gradimento io vi saluto e vi invito ad andare subito nel meraviglioso Blog Dole Italia per scoprire tantissime altre ricettine e informazioni utili sui prodotti Dole e non solo ! <3

http://blog.dole.eu/it/

A prestoooooooooooooo !!!!!

Rocce golose cocco-praliné

La ricetta che vi propongo oggi è di una semplicità disarmante.

Se vi dovesse capitare di avere ospiti improvvisi, amichetti dei vostri figli per merenda o perchè no una fame improvvisa di qualcosa di dolce questa è la ricetta che fa per voi.

Mi sono sempre sentita dire che è di origine Belga ma vi confesserò che non ho mai capito il perchè…. il mio paese non è proprio famoso per la produzione di cocco ! 🙂

Detto questo io ho aggiunto 2 ingredienti che si usano moltissimo lassù e che scoprirete subito leggendo la lista degli ingredienti necessari per la realizzazione di questi sfiziosi dolcetti .

Ingredienti necessari :

  • 90 grammi di albumi ( circa 3 uova )

  • 120 grammi di zucchero cassonade ( zucchero di canna finissimo )

  • 100 grammi di cocco rapé

  • 50 grammi di praliné ( mix di mandorle, nocciole e altra frutta a guscio tritata grossolanamente ) . Se non avete questo ingrediente potete aggiungere 50 grammi di cocco e verranno buonissimi uguale.

Procedimento :

Il procedimento è veramente semplicissimo. Basta mescolare assieme tutti gli ingredienti cercando di amalgamare bene l’albume.

Una volta ottenuto un composto omogeneo metterlo in una sac a poche e realizzare piccoli dolcetti di forma regolare.

Infornare a 200 gradi per 15/20 minuti circa .

Et voilà ! Ecco pronte le mie sfiziose rocce !!!

Halloween Brain’s

Se avete figli o nipoti sicuramente non potrete sfuggire alla festa di Halloween ! Che piaccia o meno a noi adulti per i bambini è una occasione in più per fare festa e divertirsi e quindi io da brava mamma assecondo i miei !

Quest’anno Sophie ha la febbre e non potendo uscire sto cercando di ricreare una atmosfera festiva in casa addobbandola e preparando qualche schifezzina paurosa da mangiare….

Come dolce per questa sera ho pensato di realizzare qualcosa di semplice ma molto efficace per restare in tema halloween : le mini tortine cervello !!!!

Realizzarle è veramente un gioco da ragazzi .

Ho preparato l’impasto per un pan di spagna classico molto veloce copiando la ricetta di Benedetta che adoro. Trovate la ricetta —> qui 

Una volta realizzato l’impasto l’ho versato in 6 stampini mono porzione a forma di mezza sfera. Mi è avanzato dell’impasto che ho messo in una teglia tradizionale piccolina così avremo la torta per domani a colazione 🙂

Ho fatto cuocere a 180 gradi per circa 20/25 minuti controllando spesso .

Una volta pronte le mie mezze sfere di pan di spagna ho lasciato raffreddare.

La fase più lunga…la decorazione 🙂

Per decorare le mezze sfere occorre :

  • 1 panetto di pasta di zucchero da 250 grammi di colore bianco

  • Colorante alimentare rosso in polvere

  • Acqua

  • Zucchero a velo q.b

La prima cosa da fare è stendere in modo molto molto sottile la pasta di zucchero bianca. Bagnarla leggermente con una soluzione di acqua e zucchero a velo liquida ( io vado molto ad occhio) e adagiarla sulla mezza sfera di pan di spagna.

Realizzare dei serpentelli di pasta di zucchero bianca molto sottili e iniziare a ricoprire tutta la superficie della mezza sfera attorcigliandoli e ricreando l’effetto cervello.

Una volta finito lasciare asciugare per bene in frigorifero per circa 30 minuti.

Raffreddato diluire il colorante rosso in un po’ di acqua fredda e con l’aiuto di un pennello dipingere il cervello. Cercare di alternare zone di colore più forte e meno forte per un effetto più realistico possibile.

Et voilà ! i miei mini cervelletti mono porzione ! Che ne dite ???????

Crema di nocciole e cioccolato

Ricettina semplicissima e super golosa che vi propongo oggi nel blog.

Sicuramente andate ghiotti di una celebre marca di crema alle nocciole da spalmare e pensate che farla in casa sia una missione quasi impossibile. Ebbene nulla di più falso…realizzare la propria crema di nocciole è facilissimo e a detta di mio marito è buona più dell’originale.

Io l’ho fatta in due versioni : una al cioccolato al latte e una al cioccolato bianco.

Vediamo assieme gli ingredienti per ottenere un vasetto di crema alle nocciole e cioccolato :

  • 50 grammi di nocciole di qualità

  • 40 grammi di burro ammorbidito

  • 50 grammi di zucchero

  • 50 grammi di latte

  • 50 grammi di cioccolato al latte ( o fondente , o bianco a seconda del vostro gusto ) .

Procedimento :

La prima cosa da fare è tostare leggermente le nocciole in padella . Questa operazione vi consentirà di avere una crema saporita e dal buonissimo gusto di nocciole. Fate attenzione a non farle bruciacchiare perchè è un attimo !!!!

La seconda operazione da fare è quella di frullare le nocciole assieme allo zucchero alla massima velocità possibile per una decina di secondi. Se non avete un mixer molto potente vi consiglio di sbriciolare prima le nocciole con un mattarello così andrete a facilitare il lavoro delle lame.  Avendo fatto la crema per la prima volta io mi sono accorta che sono rimasti un po’ troppi pezzetti di noccioline e la prossima volta frullerò per qualche secondo in più. Comunque sia se amate che resti un pochino di croccante potete frullare meno le vostre noccioline .

Una volta frullate mettete il composto in un pentolino assieme a tutti gli altri ingredienti . Cuocete a fiamma bassa per circa 10 minuti mescolando continuamente con una frusta per evitare i grumi. Non spaventatevi se il composto vi sembra troppo liquido. Si addenserà poi quando si raffredderà.

Una volta ottenuta la crema riponetela in un vasetto di vetro e lasciatela raffreddare.

La versione al cioccolato bianco è altrettanto golosa ma un pochino troppo dolce per i miei gusti. Io ho pensato di creare dei vasetti bi gusto come quelli che si trovano in commercio…che ne dite ?

Et voilà ! Pura bontà a prova di golosi !