Estate, parola d’ordine : Protezione ! Si ma, quale ????

L’estate è finalmente arrivata e con lei la voglia di mare, spiaggia e pelle baciata dal sole.

 

Il sole è sicuramente un nostro preziosissimo alleato e forse non sapete che numerosi sono i benefici che può avere sul nostro organismo. Primo su tutti è che aiuta a produrre VITAMINA D. La Vitamina D è fondamentale per la crescita specialmente dei bambini e sarebbe raccomandata una esposizione diretta al sole quotidiana di 15-20 minuti per aiutare l’organismo a produrne a sufficienza ( ovviamente non nelle ore più calde del giorno ) .

Altro beneficio che possiamo trarre dal sole è la produzione di serotonina che ci aiuta ad essere di buon umore e più rilassati .

L’esposizione al sole è anche ideale per il rilassamento muscolare perchè induce la muscolatura a distendersi e ultimo ma non meno importante è stato provato che aiuta notevolmente a curare malattie come eczemi o psoriasi .

Per far si che il sole sia un nostro prezioso alleato dobbiamo però seguire alcuni accorgimenti per evitare terribili scottature o nelle peggiori delle ipotesi malattie causate da una cattiva esposizione al sole e ai raggi Uv.

Esiste una tabella di facilissima comprensione che permette di capire a quale fototipo si appartiene e regolarsi quindi di conseguenza durante l’esposizione al sole :

In base a questa tabella si può facilmente capire quale protezione solare utilizzare e con quale frequenza. E’ stato dimostrato che per la maggior parte delle persone è sufficiente una protezione solare con un fattore compreso tra 15 e 25 , fattore che può essere poi ridotto per i fototipi più scuri o aumentato per quelli più chiari .

 

Ma sapete veramente cosa indica un fattore di protezione ? Per esempio una crema con fattore 50 in cosa è diversa da una crema con fattore 30 ?

Vediamo se riesco a spiegarvelo nel modo più semplice possibile 🙂

Il fattore di protezione solare indica la capacità di un prodotto di filtrare i raggi UV .

Per una crema SPF 50 un cinquantesimo dei raggi riesce a raggiungere la pelle, per una crema SPF 20 invece un ventesimo dei raggi la raggiunge.

In termine ” pratico ” e di tempo si afferma che una crema fattore protezione 50 che ha 1/50 di raggi che riesce a raggiungere la pelle sia efficace 50 minuti prima che possa comparire un eritema . Bisogna però tenere conto anche dei raggi UVA e per questo motivo è fortemente consigliato , qualsiasi fattore di protezione si utilizzi, di riapplicare la crema ogni 30 minuti .

 

Sperando di avervi dato qualche informazione utile vi saluto e vi do appuntamento a prestissimo sempre qui nel blog ! <3  e ricordatevi di proteggere sempre la vostra pelle ! per la vostra salute !!!! 

2 thoughts on “Estate, parola d’ordine : Protezione ! Si ma, quale ????

  1. Devo ammettere che da giovane non mi sono mai preoccupata di usare la protezione. Forse perché non si sapeva molto dei rischi, forse perché ero incosciente. Ora invece, protezione 30 per me e 50 per Martina, applicata ogni mezz’ora ?

  2. Son sincera ho usato sempre poco le protezioni nonostante la mia pelle troppo chiara, la usavo si ma poco, ora invece sto piu’ attenta e se non le uso rischio di ustionarmi ed avere la febbre come mi è gia’ successo qualche anno fa.. Grazie per i tuoi preziosi consigli sempre utili!

Rispondi a Romina Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *